CAPITOLO CODICE REQUISITO

NOTE ESPLICATIVE 

 PROCESSO INTERNO
PERCORSO ASSISTENZIALE ANZ.RSA.RS01 La cartella personale della persona accolta è periodicamente aggiornata e riporta le registrazioni relativamente a:

  • le informazioni sulle capacità e abilità della persona (attività di vita quotidiana, comunicazione e relazione, attività culturali)
  • le informazioni sui dati sociali, relazionali e sanitari della persona accolta e le informazioni sulla rete familiare
  • i riferimenti dei servizi sociali e sanitari
  • il nominativo e recapito delle persone di riferimento per l’assistito
  • eventuali documenti circa i provvedimenti di nomina di chi li rappresenta legalmente

• il riferimento del medico di medicina generale e della sua AFT

Manuale CUW

Proc. rilascio credenziali cuw

Proc. Copia Cartella

Proc. Prenotazione visite specialistiche e inserimento referti

Proc. Dimissioni/accesso PS

PERCORSO ASSISTENZIALE ANZ.RSA.RS02 Esiste una modalità di gestione del servizio di trasporto da e verso la struttura Proc. modalità di gestione trasporto
PERCORSO ASSISTENZIALE ANZ.RSA.RS03 Esiste un documento per la promozione dell’autonomia per l’igiene, la cura del proprio aspetto e dell’abbigliamento Promozione dell’autonomia per l’igiene, la cura del proprio aspetto e l’abbigliamento
PERCORSO ASSISTENZIALE ANZ.RSA.RS05 È adottato un documento per la gestione dei servizi di lavanderia, stiratura e guardaroba degli indumenti personali della persona accolta che include la rintracciabilità degli indumenti Procedura servizio guardaroba a lavanderia
QUALITA’ E SICUREZZA ANZ.RSA.RS06 Per la gestione delle attività assistenziali e sanitarie sono adottati protocolli, basati su evidenze scientifiche/professionali, redatti in base alla tipologia delle persone accolte, in relazione a:

• prevenzione e gestione delle cadute

Per cadute s’intendono gli eventi, avvenuti all’interno o negli spazi esterni della struttura, con danno o senza danno per l’assistito Protocollo prevenzione e gestione delle cadute

Cartellonistica

Allegato A

Allegato B

Allegato D

QUALITA’ E SICUREZZA ANZ.RSA.RS07 Per la gestione delle attività assistenziali e sanitarie sono adottati protocolli, basati su evidenze scientifiche/professionali, redatti in base alla tipologia delle persone accolte, in relazione a:

• prevenzione e trattamento delle Ulcere da Pressione (UdP)

Protocollo gestione e trattamento delle ulcere da pressione (LdP)

Allegato 1

Allegato 2

Allegato 3

Allegato 4

QUALITA’ E SICUREZZA ANZ.RSA.RS08 Per la gestione delle attività assistenziali e sanitarie sono adottati protocolli, basati su evidenze scientifiche/professionali, redatti in base alla tipologia delle persone accolte, in relazione a:

• prevenzione e controllo del rischio nutrizionale

Protocollo prevenzione e gestione rischio nutrizionale
QUALITA’ E SICUREZZA ANZ.RSA.RS09 Per la gestione delle attività assistenziali e sanitarie sono adottati protocolli, basati su evidenze scientifiche/professionali, redatti in base alla tipologia delle persone accolte, in relazione a:

• prevenzione e controllo delle infezioni correlate all’assistenza

Nel protocollo dovrà essere esplicitato il seguente set minimo di indicazioni: igiene delle mani, disinfezione/igiene degli ambienti, pulizia delle attrezzature clinico-assistenziali, precauzioni standard, precauzioni per contatto, precauzioni per goccioline di saliva (droplets), precauzioni aggiuntive specifiche per microrganismi

(CRE, Clostridium difficile, etc.)

Protocollo di prevenzione e controllo delle infezioni correlate all’assistenza (con particolare riferimento agli MDR)

Allegato 1

Allegato 2

Allegato 3

QUALITA’ E SICUREZZA ANZ.RSA.RS10 Per la gestione delle attività assistenziali e sanitarie sono adottati protocolli, basati su evidenze scientifiche/professionali, redatti in base alla tipologia delle persone accolte, in relazione a:

• prevenzione e controllo del rischio infettivo con particolare riferimento agli organismi MDR (multi drug resistent)

Protocollo di prevenzione e controllo delle infezioni correlate all’assistenza (con particolare riferimento agli MDR)

Allegato 1

Allegato 2

Allegato 3

QUALITA’ E SICUREZZA ANZ.RSA.RS11 Per la gestione delle attività assistenziali e sanitarie sono adottati protocolli, basati su evidenze scientifiche/professionali, redatti in base alla tipologia delle persone accolte, in relazione a:

• sicurezza nella gestione delle terapie farmacologiche

La sicurezza deve essere relativa a tutte le fasi della gestione della terapia farmacologica: la presa in carico dei farmaci, la gestione dalle terapia, la conservazione dei farmaci e dei dispositivi medici, la preparazione e la somministrazione dei farmaci, il carrello della terapia, la farmacovigilanza, i gas medicali Protocollo sicurezza gestione terapie farmacologiche

Allegato A

Allegato B

Allegato B2

Allegato C

Allegato D

Allegato E

Allegato F

Allegato G

Allegato H

Allegato I

Check list emergenza

QUALITA’ E SICUREZZA ANZ.RSA.RS14 Per la gestione delle attività assistenziali e sanitarie sono adottati protocolli, basati su evidenze scientifiche/professionali, redatti in base alla tipologia delle persone accolte, in relazione a:

• prevenzione del deterioramento rapido delle condizioni cliniche

Protocollo prevenzione del deterioramento rapido delle condizioni cliniche

MEWS

QUALITÀ E

SICUREZZA

ANZ.RSA.RS16 Per la gestione delle attività assistenziali e sanitarie sono adottati protocolli, basati su evidenze scientifiche/professionali, redatti in base alla tipologia delle persone accolte, in relazione a:

• prevenzione degli atti di violenza a danno degli assistiti e degli operatori

Protocollo di prevenzione atti di violenza a danno degli assistiti

Allegato 1

Allegato 2

QUALITÀ E

SICUREZZA

ANZ.RSA.RS17 Per la gestione delle attività assistenziali e sanitarie sono adottati protocolli, basati su evidenze scientifiche/professionali, redatti in base alla tipologia delle persone accolte, in relazione a:

• prevenzione degli allontanamenti imprevisti delle persone assistite

Protocollo prevenzione e gestione degli allontanamenti imprevisti delle persone assistite

Allegato 1

Allegato 2

Allegato 3

QUALITÀ E

SICUREZZA

ANZ.RSA.RS18 Per la gestione delle attività assistenziali e sanitarie sono adottati protocolli, basati su evidenze scientifiche/professionali, redatti in base alla tipologia delle persone accolte, in relazione a:

• controllo del dolore

Protocollo controllo del dolore
QUALITÀ E

SICUREZZA

ANZ.RSA.RS22 Il servizio di ristorazione tiene conto delle linee guida regionali più recenti e viene valutata periodicamente la qualità percepita Protocollo servizio ristorazione

Piano HACCP + All.

QUALITÀ E

SICUREZZA

ANZ.RSA.RS23 Il processo di gestione dei farmaci è disciplinato da una procedura redatta secondo le

Raccomandazioni del Ministero della Salute

Le fasi del processo riguardano: la presa in carico dei farmaci, la gestione dalle terapia, la conservazione dei farmaci e dei dispositivi medici, la preparazione e la somministrazione dei farmaci, il carrello della terapia, la farmacovigilanza, i gas medicali. Particolare attenzione deve essere fatta sul processo di gestione dei farmaci LASA(Look-Alike/Sound-Alike) farmaci che possono essere facilmente scambiati con altri per le loro somiglianza grafica e/o fonetica del nome e per l’aspetto simile delle confezioni Protocollo sicurezza gestione terapie farmacologiche

Allegato A

Allegato B

Allegato B2

Allegato C

Allegato D

Allegato E

Allegato F

Allegato G

Allegato H

Allegato I

Check list emergenza

QUALITÀ E

SICUREZZA

ANZ.RSA.RS24 Per l’approvvigionamento e la gestione dei presidi e degli ausili è adottata una procedura che tiene conto dei bisogni e delle condizioni di salute delle persone accolte La procedura si riferisce a quei presidi e ausili di proprietà della struttura e quelli personali Procedura approvvigionamento e gestione dei presidi e degli ausili

Allegato A

Allegato B

Modulo segnalazione difformità ausili

Sterilizzazione presidi

QUALITÀ E

SICUREZZA

ANZ.RSA.RS26 È redatta una procedura secondo evidenze scientifiche/professionali, per l’analisi delle contenzioni (evento avverso), l’individuazione dei fattori causali e/o contribuenti e la messa a punto di un piano di miglioramento ed è prevista la relativa formazione del personale La contenzione è definita come una restrizione intenzionale dei movimenti o del comportamento volontario del soggetto.

I 4 tipi di contenzione considerate riguardano:

1) la contenzione fisica, che si ottiene con presidi applicati sulla persona, o usati come barriera nell’ambiente, che riducono o controllano i movimenti

2) la contenzione chimica, che si ottiene con farmaci che modificano il comportamento, come tranquillanti e sedativi

3) contenzione ambientale, che comprende i cambiamenti apportati all’ambiente in cui vive un soggetto per limitare o controllarne i movimenti

4) contenzione psicologica o relazionale o emotiva, con la quale ascolto e osservazione empatica riducono l’aggressività del soggetto perché si sente rassicurato

Procedura per limitazione mezzi di contenzione
QUALITÀ E

SICUREZZA

ANZ.RSA.RS27 Esiste un documento per la gestione delle comunicazioni a familiari e/o rappresentanti legali in caso di eventi critici La definizione di “evento critico” deve essere fornita dalla singola struttura sulla base delle attività svolte e della tipologia di utenza Documento per la gestione delle comunicazioni con i familiari o AdS per evento critico
QUALITÀ E

SICUREZZA

ANZ.RSA.RS28 Esiste un documento per la gestione delle emergenze di carattere clinico, tecnologico e gestionale. Il personale è formato per la gestione specifica dei casi più frequenti. La definizione di “emergenze di carattere clinico, tecnologico e gestionale” deve essere fornita dalla singola struttura sulla base delle attività svolte, della tipologia di utenza e delle caratteristiche della struttura
QUALITÀ E

SICUREZZA

ANZ.RSA.RS29 Annualmente viene effettuata una valutazione delle risorse tecnologiche, strutturali e degli arredi ai ????ni del loro mantenimento e rinnovo La definizione di risorse tecnologiche e strutturali deve essere fornita dalla singola struttura. La struttura deve definire anche le modalità attraverso le quali effettua la valutazione
QUALITÀ E

SICUREZZA

ANZ.RSA.RS45 È applicato un sistema di sorveglianza per il controllo delle infezioni, ove possibile in collaborazione con i servizi territoriali Protocollo di prevenzione e controllo delle infezioni correlate all’assistenza (con particolare riferimento agli MDR)

Allegato 1

Allegato 2

Allegato 3

QUALITÀ E

SICUREZZA

ANZ.RSA.RS46 Viene promossa dalla struttura la vaccinazione degli ospiti e del personale Per personale s’intende sia il personale addetto all’assistenza che non addetto all’assistenza Cartellonistica
QUALITÀ E

SICUREZZA

ANZ.RSA.RS33 Il mantenimento dei rapporti tra l’assistito e i familiari e/o la rete amicale è facilitato in coerenza con quanto previsto con il progetto personalizzato Procedura redazione PAI
QUALITÀ E

SICUREZZA

ANZ.RSA.RS34 Sono presenti attrezzature e materiali per le attività ludico-ricreative Piano annuale delle attività di animazione

Elenco materiali

Calendario settimanale delle attività

QUALITÀ E

SICUREZZA

ANZ.RSA.RS36 La struttura promuove la cura della relazione tra la persona assistita e l’operatore
QUALITÀ E

SICUREZZA

ANZ.RSA.RS37 Sono definite le modalità di istituzione e funzionamento dell’organismo di rappresentanza delle persone accolte Procedura organo di rappresentanza utenti