CONSIGLIO D'AMMINISTRAZIONE

  • Geti Peter Lewis - Presidente
  • Luppichini Alberto  -  Vice Presidente
  • Ghiozzi Mario - Consigliere
  • Giuntini Sauro - Consigliere
  • Marzini Dario - Consigliere
COMPOSIZIONE
L’Azienda è retta da un Consiglio di Amministrazione composto da 5 membri compreso il Presidente, di cui n. 4 nominati dal Comune di Cascina ai sensi dell’art. 50 del DLGS n. 267/2000 tra i cittadini in possesso di comprovata competenza nel campo dell’organizzazione e/o direzione di attività complesse preferibilmente assistenziali, per i quali non sussistono cause di incompatibilità e di ineleggibilità di cui all’art. 20-L.R.n.43/2004.
Uno di detti 5 membri viene eletto su designazione degli eredi diretti del fondatore.
In caso di assenza di eredi diretti e di mancata designazione provvede il Comune diCascina autonomamente.
Il Consiglio d’Amministrazione dura in carica 5 (cinque) anni. Il primo Consiglio di Amministrazione dell’Azienda è convocato dal Sindaco del Comune di Cascina che presiederà la riunione di insediamento del Consiglio stesso In detta seduta i Consiglieri provvederanno alla elezione del Presidente scelto tra i membri designati dal Comune di Cascina.
Sia il Presidente che i Consiglieri possono essere rieleggibili per non più di due mandati consecutivi.
COMPITI
Il Consiglio d’Amministrazione è organo di direzione politico-istituzionale, definisce gli obiettivi ed i programmi da attuare e verifica la rispondenza dei risultati della gestione amministrativa alle direttive generali impartite.
In particolare adotta i seguenti atti fondamentali:
 
  • Elezione del Presidente e del Vice Presidente
  • Bilancio economico-finanziario di previsione e sue variazioni;
  • Bilancio di esercizio o consuntivo;
  • Determinazione dell’indirizzo gestionale e amministrativo e controllo sulla gestione operativa di competenza del Direttore;
  • Adozione del regolamento di contabilità
  • Approvazione dell’articolazione della struttura organizzativa dell’Azienda e dei regolamenti ad efficacia interna;
  • Approvazione della dotazione organica dell’Azienda;
  • Eventuale recepimento dei contratti collettivi nazionali di lavoro nonché, nei casi e nelle materie ammesse, degli accordi aziendali interni;
  • Dismissione e acquisto di beni immobili;
  • Determinazione delle rette di ospitalità delle tariffe per la fruizione dei servizi gestiti dall’Azienda;
  • Assunzione di mutui e emissione di prestiti obbligazionari;
  • Proposte di modifiche statutarie e dei regolamenti interni;
  • Costituzione di società e partecipazione ad enti, associazioni e consorzi, nel rispetto di quanto previsto dal precedente art. 4;
  • Nomina e revoca del Direttore;
  • Autorizzazione al Direttore a stare in giudizio;
  • Autorizzazione al Presidente a stare in giudizio.
  • Nomina dei revisori dei conti di propria competenza ai sensi del successivo art.15
 
Nei limiti delle proprie attribuzioni, il Consiglio d’Amministrazione può affidare specifici incarichi o compiti concernenti particolari settori di attività dell’ente al Presidente, o ad uno o più dei suoi membri.
Il Consiglio d’Amministrazione promuove la partecipazione attiva e creativa degli utenti anche attraverso l’istituzione di un Comitato di rappresentanza nella elaborazione degli indirizzi che dovranno caratterizzare i servizi secondo le modalità previste dal Regolamento interno di organizzazione.